Siamo indietro di un tabellino, quello di gara 2. Eccolo:

USAC: Campigotto 6, Astegiano 7, Zagaria 13, Boetto 2, G. Sartore 12, Longoni 11, Corrado 21, Zuliani 0, Ariotto ne, Fazzi ne. Allenatore: Porcelli.

CR SALUZZO: Marengo 5, Grosso 13, Ghiglione 2, Baruzzo 6, Ballatore ne, Francese 2, Agasso ne, Mina 2, El Kihel 15, Zuccarelli 2, Mudadu 13, Testa 4. Allenatore: Sandrone. 

ARBITRI – Cufari di Villanova Canavese (TO) e Pulina di Rivoli (TO).  

Parziali: 1q 15-15, 2q 36-28 (21-13), 3q 50-48 14-10, 4q 72-64 (22-16).

Domani sera si torna a Saluzzo per gara 3, palla a due sempre alle 21. La vincente affronterà in finale Serravalle, che ha avuto la meglio su Arona in due partite. Se nel nostro i risultati hanno rispecchiato i valori della stagione regolare, nell’altro tabellone non sono mancate le sorprese: Savigliano ha buttato fuori i torinesi del Kolbe e Vercelli obbliga Ghemme a gara 3. Se domani non sarete a Saluzzo a tifare Aste e compagni, seguite i continui aggiornamenti sulla nostra pagina fb. 

Vince gara1 Saluzzo dopo 45 minuti di battaglia sportiva ed emozioni. Senza Ferraresi e Oberto e con Cambursano arrivato nell’impianto di gioco poco prima della palla a due per motivi di lavoro, abbiamo retto nel primo tempo e siamo rimasti a contatto nel punteggio, grazie a un attacco fluido ed equilibrato ( da segnalare le tre triple di Astegiano) nonostante le sette triple dei padroni di casa, guidati da Grosso, 17 punti per lui dopo i primi 20 minuti. Nel secondo tempo non siamo calati, abbiamo approfittato della situazione falli degli avversari, costretti a tenere Marengo fuori a lungo, e con una grande difesa abbiamo preso possesso della partita. I punti di capitan Campigotto, due stoppate di Boetto e i rimbalzi di Cambursano ci hanno fatto volare, ammutolendo il caldo e corretto pubblico di casa. Sembrava fatta sul +9 a 30” dalla fine, ma qualche ingenuità nostra e la freddezza di Mudadu ha incredibilmente mandato la partita all’overtime. Nonostante la mazzata morale subita abbiamo ricominciato bene nel supplementare, poi però la maggior precisione ai liberi e il grande entusiasmo riacquistato dai ragazzi di casa ha fatto la differenza. Peccato, ma non c’è tempo per i rimpianti: domani alle 17.30 giochiamo gara 2. 

SALUZZO: Marengo 12, Grosso 19, Ghiglione 0, Baruzzo 16, Ballatore ne, Francese 6, Agasso ne, Mina 7, El Kihel 1, Zuccarelli 6, Mudadu 11, Testa 4. Allenatore: Sandrone.  

USAC: Corrado 7, Zuliani 0, Zagaria 8, Cambursano 13, Campigotto 23, Longoni 12, Boetto 6, Astegiano 9, Ariotto ne, Fazzi ne.. Allenatore: Porcelli. 

ARBITRI – Pescarolo e Pellegrini.  

Parziali: 1q 20-15, 2q 39-36 (19-21), 3q 52-51 (13-15), 4q 67-67 (15-16), 1ts 82-78 (15-11).

Nonostante la partita non avesse significato per la nostra classifica, la nostra prima squadra vince anche nell'ultima giornata di stagione regolare e chiude con il record di 16 vinte e 10 perse, appaiando Saluzzo e dietro solo a Serravalle, Ghemme e Kolbe. La partenza forte degli ospiti e una certa nostra mollezza difensiva probabilmente poteva far presagire una gara in cui noi avremmo inseguito gli avversari, arrivati al Poli motivati dal mantenere la miglior posizione possibile nella griglia dei playout, senza contare che a noi mancavano quelli che, per punti segnati a partita, sono stati i migliori della stagione, cioè Vitto Ferraresi e Francrsco Corrado. Pinerolo chiude così davanti di otto il primo quarto, toccando un vantaggio anche in doppia cifra. Nel secondo quarto noi diamo segni di crescita migliorando in difesa e la percentuale al tiro, anche se all'intervallo lungo la squadra di coach Bianco è ancora avanti. Nel secondo tempo inizia però un'altra partita che finirà 50-27 per noi: Pedro Zagaria segna i nostri primi 13 punti, con tre triple consecutive, Boetto è presente nelle due aree, Zuliani e Sartore infilano altri due canestri da tre e Cambursano non sbaglia dalla lunetta. A dieci minuti dalla fine siamo avanti, però ci si aspetta una reazione dagli avversari, anche perchè da Ivrea arrivano notizie di una partita che si deciderà nei minuti finali. Invece noi continuiamo la corsa con i punti di Aste e di Boe, mentre la lucidità in attacco di Pinerolo finisce e così a circa 1'40" dalla fine i tre 2002 convocati possono fare il loro esordio in prima squadra, tra le urla festeggianti del pubblico. Un canestro da otto metri di Aste è il nostro ultimo della partita, suona la sirena e possiamo festeggiare la vittoria, ma soprattutto una grande stagione.

Sabato 28 gara 1 a Saluzzo, martedì 1 maggio da noi, eventuale gara 3 sabato 5 a Saluzzo: questo il programma della nostra serie playoff. 

USAC: Campigotto 5, Astegiano 7, Zagaria 21, Zuliani 5, Boetto 15, Oberto 0, Cambursano 13, G. Sartore 3, Longoni 7, Ervas 0, Contiero 0, Chiartano 0. Allenatore: Porcelli.

PINEROLO: Badariotti 2, Visconti 13, Gatti 1, Favretto 11, Molinero 9, Peretti 6, Tecco 6, Chiattone ne, Singjeli 3, Navone 8. Allenatore: Bianco. 

ARBITRI – Bertagna di Collegno e Debernardi di Saluzzo (CN).  

Parziali: 1q 11-19, 2q 26-32 (15-13), 3q 54-46 (28-14), 4q 76-59 (23-13).

Si ferma a Ghemme la nostra rincorsa al quarto posto e così affronteremo Saluzzo nel primo turno dei playoff. Con questa vittoria e la sconfitta del Kolbe invece i padroni di casa si assicurano una delle prime due posizioni e mantengono ancora la speranza di superare Serravalle nell’ultima giornata. Sabato finiremo la stagione regolare affrontando Pinerolo, formazione che sicuramente giocherà i playout, anche se la sua posizione in classifica è ancora incerta. Titto valuterà se schierare o meno Vitto Ferraresi e Ale Astegiano, usciti anzitempo dalla partita di venerdì per gli infortuni rispettivamente a caviglia e naso. 

Due gli appuntamenti da segnarsi sul calendario: sabato 21 aprile alle ore 21.15 per Usac Pinerolo e martedì 1 Maggio alle 17.30 per gara 2 dei playoff contro Saluzzo.

Parziali: 1q 22-16, 2q 35-25 (13-9), 3q 51-48 (16-23), 4q 71-62 (20-14).

GHEMME: Murta 10, Facchin 8, Canova 3, Bainotti, Zanoli 13, Santarossa 12, Leone 10, Sacco 6, Scaglia 9. Allenatore: Milanesi
USAC: Zuliani 8, Campigotto 6, Astegiano 0, Oberto 2, Cambursano 11, Longoni 5, Boetto 5, Zagaria 21, Ferraresi 4. Allenatore Porcelli

Senza gli squalificati Corrado e Longoni, con Giacomo Sartore alla sua seconda partita in C Silver grazie al doppio tesseramento, la nostra prima squadra centra la quindicesima vittoria stagionale e blinda il quinto posto, tenendo accesa la speranza di agganciare il quarto. Sull vittoria ottenuta guidando saldamente nel punteggio per tutti i 40 minuti e quasi mai messa in discussione (unico pericoloso passaggio a vuoto è stato passare dal 68-53 al 68-63 a 2'50" dalla fine, con Zagaria fuori per falli, e diversi altri giocatori a quota 4), diamo qualche numero: ben 8 i giocatori in campo almeno 16 minuti, 8-12 per Ferraresi e 3-4 per Sartore nei tiri da 2, 13 i rimbalzi di Cambursano, 4 le palle recuperate da Ferraresi, 4 gli assist di Astegiano. Esordio assoluto in C per Umberto Fazzi, avvenimento che deve averlo gasato visti i 40 punti messi a segno martedì a Ponderano con l'under 20: bravo Umbi.

Per sperare di raggiungere il quarto posto bisogna vincere le due partite rimanenti: venerdì a Ghemme e sabato 21 in casa con Pinerolo.

USAC: Campigotto 11, Astegiano 8, Zagaria 10, Zuliani 1, Ferraresi 20, Boetto 3, Oberto 8, Cambursano 8, G. Sartore 9, Fazzi 0, Ariotto 0. Allenatore: Porcelli.

VERCELLI: Castano 9, Buffon 2, Morello 8, Giordano 5, Martinetti 12, Danna 6, Tamarindo 12, Hoxhara ne, Vercellone 0, Cornaglia 10, Sabatino 0, Arditi 4. Allenatore: Antonio Galdi. 

ARBITRI – Sarzano di Casale Monferrato (AL) e Ferrero Regis di Torino.

Parziali: 1q 25-20, 2q 44-38 (19-18), 3q 57-48 (13-10), 4q 78-68 (21-20). 

Domenica è arrivata la vittoria numero quattordici della stagione, grazie alla quale abbiamo centrato per il terzo anno consecutivo i playoff di C Silver. Il successo è stato ottenuto in casa dell'Oasi, una delle formazioni che ha fatto meglio nel girone di ritorno, grazie alle sette vittorie nelle prime nove partite. Dopo un primo tempo in equilibrio nel punteggio, con moltissimi errori al tiro e una marea di palle perse, nel terzo quarto prendiamo il largo grazie a quattro triple consecutive, di cui due di Oberto, e a una difesa che concede solo tre canestri dal campo ai padroni di casa. Nell'ultima frazione subiamo il tentativo di rimonta dell'Oasi, ma resistiamo e una tripla dall'angolo di Longoni sembra chiudere la partita. Negli ultimi 90" vengono espulsi Corrado e Chirio per un accenno di rissa e Longoni, reo di aver lasciato il campo per andare a dividere i due. Il momento di smarrimento che ne segue viene però tenuto sotto controllo dai liberi di Campigotto e Cambursano e così possiamo festeggiare per la vittoria e per la qualificazione alla post season. Con questo successo raggiungiamo come detto quota 28 punti, superando il nostro record di 26, ottenuto nella scorsa stagione. Mancano tre giornate alla fine e proviamo a riassumere le cose sicure e quelle probabili.

Qualificate ai playoff: Kolbe, Serravalle, Ghemme, Saluzzo e Usac. Gli altri tre posti se li giocheranno Savigliano (quasi sicura), Vercelli Rices, Arona e Oasi. In chiave salvezza: anche qui quattro squadre per tre posti. Pinerolo, Settimo, Ginnastica e Lettera 22 hanno 120 minuti per evitare di far compagnia a Cuneo nella post season che deciderà chi sarà a retrocedere in D. Domenica 8 aprile giocheremo al Poli contro Vercelli.

Parziali: 1q 15-13, 2q 29-31 (14-18), 3q 38-52 (9-21), 4q 57-62 (19-10).

Oasi L. Vicuna Rivalta: Chirio 7, Murgia 4, Balestrieri 10, Mecca 4, Martinetto 17, A. Motta 9, Barbieri 4, Blotto 2, Chiampo ne, M. Motta 0, Nacci 0, Mangone 0. Allenatore: Musto

Usac: Zuliani 0, Zagaria 7, Cambursano 6, Ferraresi 9, Campigotto 8, Corrado 5, Oberto 11, Longoni 14, Boetto 2. Allenatore: Porcelli

Torna a vincere anche in casa la nostra C Silver e lo fa in maniera netta contro Lettera 22. L'equilibrio in campo dura fino al 10-10 del 5', poi la nostra difesa inizia a rendere la vita difficilissima all'attacco eporediese, mentre in attacco siamo lucidi,  costruiamo buoni tiri e le percentuali prendono il volo. Così dal pareggio di metà primo quarto (10-10), passiamo al +16 di metà secondo (28-12) e addirittura al +26 quando suona la sirena dell'intervallo. Nel secondo tempo la partita offre poco da raccontare, se non un paio di stoppate di Boetto e una schiacciata con fallo subito di Tampellini. Con questo successo si raggiunge quota 13 vittorie, uguagliando il record societario della scorsa stagione, e si rosicchiano due punti a Saluzzo, fermato in casa da Arona. Spulciando il tabellino: l'andamento della gara ha concesso ampie rotazioni a coach Titto e tutti hanno giocato dai 13 ai 28 minuti. Notevole il 62% da 2, meno il 13% da 3. Ben 21 i rimbalzi di Longoni, 10 (con 3 assist) quelli di Cambursano, 4 le stoppate di Boetto. La classifica: il campionato mantiene il suo equilibrio e davvero nulla si deve dare per scontato, come mostrano le vittorie, ottenute solo dopo due supplementari, di Serravalle e Kolbe (seconda e terza) su Ginnastica e Settimo (penultima e terz'ultima). Quando mancano quattro giornate al termine delle stagione regolare l'unica certezza matematica è l'ultimo posto di Cuneo, mentre Pinerolo, Lettera 22, Settimo e Ginnastica lotteranno per non essere le altre tre che disputeranno i playout. Per i playoff: Ghemme, Serravalle, Kolbe e Saluzzo sono già matematicamente dentro, a noi manca pochissimo per ottenerli per il terzo anno consecutivo, mentre alle nostre spalle Savigliano, Vercelli, Arona e Oasi, quest'ultima nostra prossima avversaria domenica, si giocheranno i tre posti rimanenti.

USAC: Campigotto 9, Astegiano 2, Zagaria 14, Zuliani 2, Ferraresi 15, Boetto 6, Oberto 8, Longoni 6, Corrado 8, Cambursano 5. Allenatore: Porcelli.

LETTERA 22: Novarese 14, Zambollin 0, Tampellini 14, Manfrè 1, Barraz 4, Degrandi 0, Vallone 9, Trovero 0, Ronci 3, Cossano 0.Allenatore: Cossavella. 

ARBITRI – Cavallina di Borgaro (TO) e D’Errico di Grugliasco.

Parziali: 1q 18-10, 2q 45-19 (27-9), 3q 62-33 (17-14), 4q 75-45 (13-12).