Importantissima vittoria quella ottenuta ad Arona dalla nostra C Silver. Importantissima perchè eravamo sul campo, per noi storicamente tabù, di una squadra che vale più dell'attuale posizione in classifica e perchè ottenuta nonostante una serie di infortuni e problemi di falli che avrebbero potuto condizionarci fin dal primo minuto. Infatti Vitto Ferraresi rimedia una botta al naso mentre mette a segno il primo canestro della partita e deve essere soccorso dal medico immediatamente. Dopo il 6-2 nostro, i padroni di casa mettono a segno un 11-0 di parziale, al quale a nostra volta rispondiamo con un mini-break che ricue lo strappo e ci riporta a contatto. L'equilibrio è il denominatore comune dei primi due quarti, le due squadre sbagliano parecchio e nessuna sembra in grado di spostare gli equilibri del match. A fine primo tempo prima arriva il terzo fallo di Ferraresi, mentre Pedro Zagaria viene colpito da una gomitata che gli procura una ferita sotto il mento. E' costretto ad uscire quando manca pochissimo alla sirena di metà gara e non tornerà più in campo. A inizio ripresa arrivano in brevissimo tempo anche il terzo e il quarto fallo di Astegiano per completare la situazione di emergenza. La squadra però ha iniziato alla grande il secondo tempo e le nuove difficoltà danno una carica maggiore a chi è in campo: Campigotto e Corrado si dividono il compito di iniziare l'attacco e spesso sono loro a finalizzare, Longoni in difesa si fa sentire a rimbalzo, Oberto inizia piano la ripresa, ma nell'ultimo quarto è assolutamente dominante. Ritroviamo pure Vitto Ferraresi, che ha lasciato alle spalle il dolore e qualche diversità di vedute con gli arbitri. Giochiamo così un secondo tempo davvero buono, sia in difesa dove pagano dividendi le scelte del coach sui pick and roll degli avversari, sia in attacco dove il cuore e il talento dei nostri fanno la differenza. I ragazzi di coach Bussoli non mollano e nell'ultimo minuto e mezzo si rifanno pericolosamente sotto. Chi va in lunetta a tirare dopo i falli sistematici però non sbaglia e possiamo tornare così a casa con la copia rosa del referto. 

Qualche numero strappato allo scout: 10 i rimbalzi di Longoni, doppia doppia per Oberto (16+13), 6/10 da 2, 4 rimbalzi 3 palle recuperate e 2 assist per Campigotto, 6/6 nei liberi, 5 rimbalzi, 5 assist e 3 palle recuperate per Corrado.

Domenica ospitiamo Cuneo, attualmente ultima. Vietato distrarsi.

Parziali: 1q 19-18, 2q 37-36 (18-18), 3q 50-55 (13-19), 4q 71-76 (21-21).

Arona: Memelli 6, Realini 12, Rinaldi, Picazio 13, Briacca, Paracchini ne, Carone 13, Bianchi, Caneva 13, Carnaghi 13, Mraovic 0, Segala 1. Allenatore: Bussoli
Usac: Longoni 4, Corrado 19, Astegiano 4, Zagaria 2, Oberto 16, Cambursano 0, Cavaletto ne, Ferraresi 14, Boetto 0, Campigotto 17. Allenatore: Porcelli.

SQUADRA PUNTI GIOCATE V P
SERRAVALLE 12 7 6 1
KOLBE TO 12 7 6 1
GHEMME 10 7 5 2
VERCELLI RICES 8 7 4 3
USAC 8 7 4 3
SAVIGLIANO 8 7 4 3
SEA SETTIMO 6 7 3 4
SALUZZO 6 7 3 4
PINEROLO 6 7 3 4
OASI LAURA V. 6 7 3 4
GINNASTICA TO 6 7 3 4
LETTERA 22 4 7 2 5
ARONA 4 7 2 5
CUNEO 2 7 1 6

Dopo la più pesante sconfitta dell'anno che aveva allungato a tre la striscia di stop consecutivi, arriva una pronta reazione da Campigotto e compagni: 93 punti realizzati, vittoria con un margine 45 punti, entrambi record assoluti da quando siamo in serie C. A farne le spese la Ginnastica di coach Baldovin, allenatore che ha lasciato un ottimo ricordo per il lavoro svolto sulla nostra panchina, al di là di cosa si trova scritto in rete nascondendosi dietro a nickname. Ma torniamo alla partita: siamo partiti subito forte, difendendo bene sui due loro attaccanti più pericolosi, Bonelli e Cirla, e anche nella metà campo offensiva era evidente la voglia di cancellare la partita di Venaria e di giocare insime. Vengono costruiti buoni tiri e scappiamo subito via, mantenendo il vantaggio costantemente intorno alla doppia cifra, dando l'impressione che con un pò più di attenzione ai rimbalzi difensivi, saremmo stati ancora più lontani. Nel terzo quarto una tempesta di canestri si abbatte sui torinesi: infiliamo un esaltante 6/6 nelle triple, la difesa rimane aggressiva non cala mai e ci regala punti in campo aperto e segniamo nella frazione praticamente gli stessi punti del primo tempo, ammazzando così la partita. Da segnalare anche la buona prova di Boetto, bravo a sostituire Oberto, carico di falli a inizio ripresa. Nell'ultimo quarto, anche se la partita erà già virtualmente conclusa, non cala la qualità del nostro basket, anche perchè anche chi ha giocato meno ha voglia di mettersi in mostra e così nei secondi 20 minuti mettiamo a segno addirittura 60 punti. Qualche numero dallo scout: 11/22 di squadra da tre, e un paio di sbagli sono arrivati a fine quarto e con tiri effettuati da lontanissimo, 10 gli assist di Astegiano, 21 i rimbalzi di Longoni con anche 3 stoppate, 5/6 da due per Campigotto, 9 i rimbalzi di Oberto, 6 gli assist di Corrado.

Sabato sera giocheremo ad Arona, campo dove non abbiamo mai vinto tra C e D.

USAC: Longoni 15, Corrado 12, Oberto 2, Campigotto 14, Astegiano 5, Cavaletto 6, Zagaria 16, Cambursano 8, Ferraresi 11, Boetto 4. Allenatore: Porcelli. Assistente: Bianchetta.

GINNASTICA: Bonelli 16, Passarino 1, Nebiolo 16, Gatti 3, Cavagnin 0, Cirla 5, Pozzi 0, Pricop 3, Deluise 4, Quaglia 0, Pasquero 0. Allenatore: Baldovin. Assistente: Vassalli.

ARBITRI – Valetti di Bruino (TO) e Coccia di Torino.

Parziali:  1q 17-9, 2q 33-24 (16-15), 3q 64-39 (31-15), 4q 93-48 (29-9).

SQUADRA PUNTI GIOCATE V P
KOLBE TO 12 6 6 0
SERRAVALLE 10 6 5 1
VERCELLI RICES 8 6 4 2
GHEMME 8 6 4 2
USAC 6 6 3 3
SEA SETTIMO 6 6 3 3
SAVIGLIANO 6 6 3 3
GINNASTICA TO 6 6 3 3
SALUZZO 4 6 2 4
PINEROLO 4 6 2 4
OASI LAURA V. 4 6 2 4
LETTERA 22 4 6 2 4
ARONA 4 6 2 4
CUNEO 2 6 1 5

Terza sconfitta consecutiva per la nostra prima squadra, sconfitta subita sul campo del Kolbe, l'unica squadra ancora imbattuta fino a questo punto. Una settimana difficile con varie assenze in allenamento per infortuni o impegni di lavoro, troppo nervosismo in campo, troppi tiri sbagliati anche se ben costruiti, la qualità degli avversari: la somma di tutto questo fa -22. Domenica turno casalingo, ospitiamo la Ginnastica Torino di coach Baldovin: palla a due alle 17.30. Classifica aggiornata e tutti i risultati li trovate qui sul nostro sito.  

Parziali: 1q 18-12, 2q 43-29 (25-17), 3q 57-38 (14-9), 4q 76-54 (19-16).

Kolbe: Barberis 7, Concas 4, Fornuto 21, Liso 10, Roncarolo 2, Tomatis 11, Ciccomascolo 13, Agbogan 4, Aresu 1, Rostagno 2, Indorato 1. Allenatore: Abrate
Usac: Zagaria 3, Corrado 0, Oberto 8, Astegiano 2, Ferraresi 9, Cavaletto 2, Campigotto 11, Cambursano 3, Zuliani 3, Longoni 13. Allenatire: Porcelli

Passa Serravalle al Poli, costringendoci così al secondo stop consecutivo. Abbiamo pagato un pessimo inizio (6-17 al 5') che ci ha obbligato a rincorrere per tutti i quaranta minuti gli ospiti, fatti fuggire via da un incredibile primo quarto di Bigoni, a referto con quindici dei primi diciassette punti dei rossoblu.  Giudicando da quanto visto ieri, rispetto alla passata stagione la squadra di coach Gatti, ieri obbligato a stare sui gradoni degli spalti a causa di una squalifica, è forse meno forte sotto, ma è davvero devastante nel tiro. Da salvare per noi la voglia di non mollare e tornare più volte vicino, senza mai però avere la forza di superare Serravalle nel punteggio. Migliorabili alcune letture offensive, come i molti 1c1 davvero affrettati. Siamo arrivati fino al 58-61 del 35', poi 58-63 e palla in mano. Non abbiamo segnato un tiro aperto e sul ribaltamento l'ennesima tripla ha ucciso definitvamente la partita. Con le vittorie di Settimo e Oasi nessuno è più fermo a 0 punti, noi domenica andiamo in casa di chi invece lo 0 lo ha nella casella delle sconfitte: il Kolbe. Qualche numero dallo scout: 5 falli subiti e 4 assist per capitan Campigotto, le solite tre triple di media per Corrado (3/9), ancora una partita con oltre il 50% dal campo per Ferraresi con 6/11. Male il 6/24 da tre di squadra. 

USAC: Longoni 0, Corrado 14, Oberto 11, Campigotto 6, Astegiano 6, Cavaletto 0, Zagaria 3, Cambursano 11, Ferraresi 15, Boetto 0, Zuliani 0. Allenatore: Porcelli.

SERRAVALLE: Chiappino 6, Parodi 3, D’Arrigo 19, Costamagna ne, Ponte ne, Poletti 0, Scotto 0, Mozzi 6, Serafin 13, Bigoni 19, Poggi 5, Collina 4. Allenatore: Gilli.

ARBITRI – Bertagna di Collegno (TO) e D’Errico di Grugliasco.

Parziali: 1q 12-19, 27-39 (15-20), 3q 46-56 (19-17), 4q 66-75 (20-19).

SQUADRA PUNTI GIOCATE V P
KOLBE TO 8 4 4 0
SAVIGLIANO 6 4 3 1
SERRAVALLE 6 4 3 1
USAC 4 4 2 2
GINNASTICA TO 4 4 2 2
SALUZZO 4 4 2 2
LETTERA 22 4 4 2 2
ARONA 4 4 2 2
GHEMME 4 4 2 2
VERCELLI RICES 4 4 2 2
CUNEO 2 4 1 3
PINEROLO 2 4 1 3
SEA SETTIMO 2 4 1 3
OASI LAURA V. 2 4 1 3

Davanti a un PalaOnda pieno di tifosi, le due formazioni si presentano entrambe mutilate sotto canestro: Marengo è a referto, ma indisponibile, Longoni è fuori per motivi personali. Parte meglio Saluzzo, mentre per noi solo Zagaria, nonostante i problemi fisici della settimana, si fa trovare subito pronto. Il nostro 31 ne fa 7 nei primi dieci minuti e finiamo la frazione con una penetrazione di Astegiano che ci tiene non troppo distanti dai padroni di casa. Ripartiamo con una tripla di Corrado, ancora senza punti fino a quel momento, ma in generale sembriamo tornati in campo più vivi. Cavaletto e Cambursano hanno presto problemi di falli, soffriamo a rimbalzo sotto il nostro canestro e i padroni di casa, guidati da El Kihel, rimangono sempre davanti. Finiamo bene però il tempo con quattro punti consecutivi di Ferraresi e addirittura abbiamo il possesso finale per il -2, ma una rimessa battuta malissimo regala il pallone ai saluzzesi, pallone che vale tre punti grazie alla tripla, quasi sulla sirena, di Mina. Nel secondo tempo iniziamo a difendere meglio, Ferraresi e Corrado sono i nostri fari in attacco mettendo a segno i primi 14 punti, ma il coach può contare anche su un buon contributo di chi ha toccato poco il campo in questo inizio stagione, come Jack Zuliani e Gabriele Boetto, mentre capitan Campigotto è costretto a uscire per una botta: quando mancano dieci minuti siamo sotto di solo un punto. Una tripla di Vitto ci fa addirittura passare avanti, ma Saluzzo trova con Zuccarelli e El Kihel la via del canestro in maniera continua e torna avanti. A metà tempo il tabellone segna 52-48. La terza tripla della serata di Corrado ci ridà energia, ma sempre Zuccarelli torna a farci male. Un antisportivo, dubbio, ci regala la prima delle possibilità di impattare, ma la falliamo, come pure si infrange sul ferro la tripla di Corrado a circa 30" dalla fine. Cerchiamo di bloccare il tempo con un fallo e questa volta l'antisportivo creativo viene fischiato a nostro danno: due liberi di Grosso cristalizzano il punteggio, anche se avremmo la possibilità ancora di limare lo scarto. Vince così la CR Saluzzo, meritatamente per aver guidato praticamente dall'inizio, ma sarebbe bastatata un pizzico di lucidità e di fortuna in più per portare a casa anche questa partita. Alla fine del terzo turno solo il Kolbe mantiene pulita la casella delle sconfitte, viste le sconfitte casalinghe di Serravalle, Ginnastica e, ultima in ordine di tempo, della nostra prima squadra. 

Domenica 28 dalle 15.30: la presentazione delle nostre squadre e poi la sfida contro Serravalle

Parziali: 1q 18-13, 2q 33-25 (15-12), 3q 45-44 (12-19), 4q 63-56 (18-12).

Saluzzo: Marengo ne, Grosso 7, Ghiglione 2, Baruzzo 7, Ballatore ne, Agasso 0, Mina 8, El Kihel 19, Zuccarelli 19, Mudadu 1, Testa 0, Agaso 0. All. Sandrone

Usac: Corrado 11, Oberto 6, Campigotto 0, Astegiano 2, Cavaletto 0, Zagaria 16, Cambursano 2, Ferraresi 17, Boetto 0, Zuliani 2. All. Porcelli

Convincente vittoria della nostra prima squadra nell'esordio casalingo stagionale. A farne le spese è stata l'Eurotec Savigliano, formazione scesa dalla Gold e arrivata al Polisportivo con i due punti ottenuti con la vittoria su Pinerolo la settimana scorsa. Qualche parola sulla partita: a differenza della prova a Settimo ci siamo fatti trovare pronti fin dalla palla a due e abbiamo preso il comando subito. Le triple (7/9 nel primo tempo) hanno aperto il campo per le penetrazioni e, se i centimetri dei lunghi di Savigliano hanno reso la vita difficile sotto canestro, i tiri da due da fuori area sono stati messi a segno con continuità. Ottima la difesa sui portatori di palla per tutta la partita, un lavoro sfiancante che ci ha sia permesso di recuperare palloni per canestri facili in campo aperto, ma ha anche obbligato i ragazzi di coach Testa a scelte offensive spesso affrettate. Si è arrivati a toccare il +21 al 35esimo, il punto più alto di una vittoria netta contro una formazione che sarà sicuramente protagonista nei piani alti del campionato. Dallo scout: 6 palle recuperate per Ferraresi, 6 gli assist di Zagaria, di cui uno davvero incredibile, 4 le triple messe a segno da Corrado, oltre il 47% da 2 di squadra

Sabato saremo a Saluzzo, sul campo dell'altra formazione scesa dalla Gold.

USAC: Longoni 2, Corrado 22, Oberto 8, Campigotto 1, Astegiano 2, Cavaletto 0, Zagaria 8, Cambursano 5, Ferraresi 18, Boetto 0, Zuliani 0, Ariotto 0. Allenatore: Porcelli.

SAVIGLIANO: Sales 6, Giaccone 2, Bacci 4, Pi.Mondino 0, Quercio 10, A. Testa 15, Giorsino, Abrate 2, Pa. Mondino 2, Icardi 7, Testera ne.  Allenatore: Testa.

ARBITRI – Chiapusso di Avigliana (TO) e Ugo di Torino.

Parziali: 1q 20-14, 2q 38-25 (18-11), 3q 53-38 (15-13), 4q 66-48 (13-10).

Inizia bene la stagione 2017-18 per la nostra C Silver, grazie al successo sul campo del Sea Settimo. Curiosamente il calendario ha messo alla prima giornata la stessa partita che era in programma nell'ultima della passata stagione, ma rispetto all'incontro di aprile la squadra di casa ieri si è presentata decisamente rinnovata, nel roster e nella guida tecnica. I ragazzi di coach Patrignani partono meglio rispetto ai nostri, confusionari in attacco e poco vogliosi di impegnarsi in difesa. Arrivano così punti facili e il Sea fugge sul 20-8. Titto è costretto a chiamare timeout, ma la decisione paga subito: due triple di Corrado ci riavvicinano e l'ingresso dalla panchina di Campigotto e Longoni porta energia e punti. Altra tripla del nostro numero 11 e al primo intervallo siamo addirittura avanti di sei lunghezze. Nel secondo quarto alterniamo il buon lavoro difensivo a cattive scelte offensive, prova ne sono i soli tre canestri dal campo, e così all'intervallo lungo il nostro vantaggio è ridotto al minimo. Si ricomincia e le difese si fanno più dure e fisiche e gli attacchi faticano a trovare facili conclusioni, noi stiamo sempre avanti, ma i ragazzi di casa non mollano e una tripla di Zorzan negli ultimi secondi del quarto azzera tutto e manda le squadre all'ultimo intervallo in perfetta parità. La fatica a trovare punti facili continua a essere il motivo dominante: nei primi cinque minuti del quarto il Sea trova solo un canestro con Pulina, noi mettiamo due triple e un libero. Il punteggio rimane bloccato per diversi minuti sul 52-47 per noi, poi i canestri di Zagaria e due palle recuperate da Ferraresi ci danno l'energia per scattare definitivamente verso il traguardo della prima vittoria. Spulciando qualche numero dallo scout troviamo la doppia doppia di Oberto (11+14) e il 5/8 nelle triple per Corrado per quanto riguarda le cose positive, mentre è decisamente migliorabile il 34% complessivo nei tiri da 2. Ultimo numero che vogliamo sottolineare, anche se non presente nello scout: i quasi 50 tifosi che ci hanno seguito in trasferta.

Domenica prossima ci sarà l'esordio casalingo: alle 17.30 ospiteremo Savigliano, formazione che ieri sera ha scnfitto sul proprio campo Pinerolo per 65-50.

Parziali: 1q 20-26, 2q 36-38 (16-12), 3q 45-45 (9-7), 4q 49-61 (4-16).

Sea Settimo: Madonia 0, Pulina 2, Tarenzi 12, Barbaria 6, Rivoira 4, Tommasiello 2, Bacilieri 4, Tanzarella 0, Bianchelli 14, Zorzan 5, Zitarosa 0, Foresto 0. Allenatore: Patrignani.

Usac: Zuliani 0, Cavaletto ne, Corrado 17, Oberto 11, Astegiano 0, Campigotto 4, Cambursano 7, Boetto 0, Longoni 7, Ferraresi 4, Zagaria 11. Allenatore: Porcelli.