Cinque partite vinte con uno scarto medio di 17,4 punti, cinque partite con almeno 73 punti segnati, terzo posto condiviso con Kolbe e Savigliano: a questo punto della stagione significa ancora poco, ma sarebbe ingiusto non sottolineare il bel momento della squadra di coach Titto. Non definiamo la partita contro Lettera un derby, perchè è una parola che spesso identifica differenze di linee guida e di gestione tra le società, di rivalità che va oltre a quello che succede in campo. Proprio però per la vicinanza geografica, i progetti comuni (sabato prossimo tra l'altro partiamo con UL22 per i 2004), una forte presenza di giocatori nel roster provenienti dal proprio vivaio (2 i parametri di Lettera, 3 i nostri), i molti incroci di maglie e panchina ( Pietro Castello, Carlo Campigotto e Daniel Cambursano e magari ci scordiamo di altro) rendono però Lettera Usac una partita sentita. I primi due quarti sono stati brutti, con molte palle perse spesso senza che le difese avessero particolari meriti, i tiri erano spesso avulsi da qualsiasi costruzione o idea di gioco di squadra. Nel terzo quarto, come già capitato nellle vittorie precedenti, c'è stata la svolta: 5 triple messe a segno, Cambu e Francesco si risvegliano e tornano quelli del primo quarto, arrivano anche i punti di Pedro e Aste, Boetto continua ad impressionare positivamente. Scappiamo via e Lettera perde per falli Novarese e Barraz. Ci siamo scordati però quello successo 3 anni fa, quando perdemmo dopo essere stati avanti di 24 punti, e così alziamo il piede dall'acceleratore. Lettera è ferita e carica a testa bassa, noi smettiamo di attaccare, arriviamo ai 24" più volte senza aver costruito nulla e in breve tempo il + 23 è dimezzato. Però questa volta non molliamo con la testa e dopo un canestro da tre di Pietro Castello ( minuti importanti e prova decisamente positiva la sua), capitan Campigotto segna dall'angolo il canestro che frena l'entusiasmo del pubblico e della squadra di casa. Due liberi di Aste e una tripla di Zagaria ( 10 quelle messe a segno di squadra) mettono la parola fine all'incontro.

Domenica ospitiamo l'Oasi Laura Vicuna.

Parziali: 1q 16-17, 2q 25-28 (9-11), 3q 34-52 (9-24), 4q 60-73 (26-21).

Ivrea: Novarese 7, Castello 3, Tampellini 8, Manfrè 11, Barraz 12, Saccomani 9, Vallone 10, Renoldi ne, Trovero 0, Aceto ne, Cossano 0. Allenatore: Cossavella
Usac: Oberto 9, Longoni 0, Cambursano 18, Corrado 18, Campigotto 5, Ferraresi 4, Zagaria 11, Boetto 4, Astegiano 4, Zuliani ne, Cavaletto ne. Allenatore: Porcelli