Finisce con un successo il 2017 per la nostra prima squadra, successo che rafforza la terza posizione, dietro Serravalle e Ghemme. La prima è stata sconfitta a sorpresa dall'ultima in classifica, cioè Cuneo, la seconda non perde da 8 turni e domenica 7 gennaio sarà nostra ospite alla ripresa del campionato. Il successo di ieri è arrivato al termine di una partita in cui è capitato di tutto. Dopo un primo quarto velocissimo, un fallo solo per parte sanzionato, e giocato alla pari dalle due formazioni, noi scappiamo via grazie alle penetrazioni di Campigotto e Ferraresi, al dominio di Oberto in area e dall'iniezione di energia e difesa portata da Cavaletto. Per un doppio tecnico coach Galdi viene allontanato, il pubblico si scalda, Vercelli prova a reagire, però una tripla di Longoni ci mantiene lontani e padroni della partita quando si torna negli spogliatoi per l'intervallo lungo. Nel secondo tempo la gara è combattuta, ma piena di errori al tiro e di palle perse. Noi non troviamo più fluidità in attacco e dal campo segniamo solo due volte con Oberto e due con Zagaria, ma la difesa tiene e limitiamo i danni, così a 10' dal termine siamo ancora avanti oltre alla doppia cifra. La sterilità offensiva però diventa davvero preoccupante: impieghiamo cinque minuti prima di muovere il tabellone con un canestro in penetrazione di Corrado. Per fortuna Vercelli non fa molto meglio, anche perchè sbaglia parecchio ai liberi e a 3' e 30" dalla sirena siamo avanti 55-50. Una palla rubata e finalmente un canestro facile di Ferraresi sembrano tagliare le gambe ai padroni di casa che invece non mollano e sono determinatissimi a non perdere la terza partita consecutiva. A circa un minuto guidiamo 62-56 grazie a un libero del capitano, un canestro veloce e un paio di liberi dei padroni di casa mantengono la partita sul filo dell'equilibrio, due liberi di Francesco ci regalano il +4, ma una tripla di Manitta mette il tabellone sul 64-63. Titto chiede timeout per avanzare in attacco con la palla, ma la rimessa non viene come dovrebbe, Vercelli recupera la palla e conquista due liberi con Giordano. Il cronometro segna circa 5" dalla fine. Il n.8 dei Rices è freddissimo e regala il primo vantaggio della partita ai padroni di casa. Corrado riceve la rimessa, avanza velocemente in palleggio e tira un pò dopo metà campo: la palla si infila quasi senza toccare la retina. Ci sono ancora pochissimi secondi per rimettere la palla in campo dal fondo, ma per fortuna non succede più nulla. Numeri dallo scout: Francesco era 0/4 da tre nei primi 39' e 55" della partita, per lui anche 5 assist. Obi 13 rimbalzi e 2 stoppate, 8 i rimbalzi per Vitto Ferraresi ai quali aggiunge anche 3 palle recuperate, lo stesso numero di quelle di Cavaletto. 7 gennaio contro Ghemme: si ricomincerà con un grande match.

Parziali: 1q 13-17, 2q 28-43 (15-26), 3q 42-53 (14-10), 4q 65-67 (23-14).

Vercelli: Castano 18, Morello, Giordano 10, Danna 7, Tamarindo, Cornaglia 9. Vercellone ne, Reiser 2, Ardito 6, Manitta 13. Allenatore: Galdi

Usac: Zagaria 12, Corrado 11, Oberto 12, Astegiano 3, Ferraresi 11, Cavaletto 3, Campigotto 7, Longoni 7, Boetto 0. Allenatore: Porcelli