Contro Arona è arrivata la terza sconfitta consecutiva casalinga, stop che allunga il momento non facile della nostra prima squadra. Al di là del precario stato di forma e di salute ( Longoni ancora fuori per l'ultimo turno di squalifica, Oberto che non ha ancora superato completamente la distorsione alla spalla, Astegiano con problemi al ginocchio, Corrado e Cambursano con poco allenamento nelle gambe a causa di impegni personali che li hanno tenuti lontani dalla palestra) vanno riconosciuti i meriti degli avversari, guidati dall'impressionante serata offensiva di Picazio e dalla difesa e dall'esperienza di Petricca. Buone la prove offensive di Boetto e Campigotto e la percentuale al tiro di Astegiano. Nonostante la mancanza di vittorie da 5 turni, manteniamo il quinto posto in classica, con due punti e lo scontro diretto a favore su Savigliano. Domenica saremo ospiti di Cuneo, ultima in classifica e oramai sicura dei playout.

USAC: Campigotto 15, Astegiano 8, Cavaletto 0, Zagaria 5, Zuliani 0, Ferraresi 9, Boetto 11, Oberto 2, Corrado 12, Cambursano ne, Michela ne, Velli ne. Allenatore: Porcelli.

ARONA: Picazio 25, Petricca 14, Realini 10, Carnaghi 11, Caneva 6, Rinaldi ne, Segala 1, Carone 2, Ielmini 1, Memeli 0, Mraovic 0, Paracchini 2. Allenatore: Bussoli. 

ARBITRI – Bertagna di Collegno (TO) e Ferrero Regis di Torino.

Parziali: 1q 16-19, 2q 33-32 (17-13), 3q 50-57 (17-18), 4q 62-72 (12-15).