USAC 70 - SEA SETTIMO 88.

 

Ultima partita casalinga del 2014 e penultima del girone di andata, avversaria di turno il Settimo che si presenta alla partita dall'alto del suo secondo posto in classifica e che alla fine vince per 88-70 giocando una buona partita sfruttando bene i nostri errori e le ingenuità e facendo valere la superiorità fisica. Partita non bellissima dal punto di vista tecnico, ma comunque intensa e con i padroni di casa che non hanno mai mollato,  avendo anche due buone reazioni quando Settimo ha allungato fino a raggiungere il massimo vantaggio sul + 22. 
Primo quarto in equilibrio fino a circa due minuti dalla fine sul 17-16 per gli ospiti, i quali, grazie ad alcune situazioni forzate in attacco dei nostri under 15, riuscivano, con il contropiede, ad allungare sul 23-16. Nel secondo periodo altro allungo nella parte finale e vantaggio ospite che sale a +10: 49-39. Nel terzo periodo Settimo raggiunge il massimo vantaggio sul +23, poi una nostra bella reazione nell'ultimo periodo ci porta a recuperare 5 punti e a vincere il quarto. 
Dice il coach:”Tutto sommato una buona prestazione e ho visto segnali di crescita, reazione e anche di cambiamento di mentalità, cioè quello che bisogna avere in questo campionato, oltre a cercare di non avere pause durante la partita. Stiamo lentamente recuperando in giocatori infortunati e sono sicuro che potremmo fare un buon girone di ritorno, anche se nelle prime giornate incontreremo subito le prime squadre del campionato. Prima però ci sarà l'ultima di andata: sabato 20 in casa del Kolbe.”

Usac: Allari 2, Leone 0, Michela 0, Prisecaru 0, Mancuso 22, Crovero 17, Ciraolo 0, Brogliatto 2, Amabilino 3, Ronci 15, Pessetti 9, Tamburino 0. Allenatore: Filippa. Assistente: Ferraresi.

 

 

ASTI 78 - USAC 70.

Torniamo dalla trasferta di Asti con una sconfitta, ma ancora una volta siamo andati vicinissimi alla nostra seconda vittoria. Ci presentiamo ad Asti senza Damiani infortunato, il suo rientro è previsto per gennaio, Allari assente per motivi personali e Ronci in panchina, ma solo per onore di firma per problemi al piede. Come se non bastasse, durante la partita Amabilino ha avuto problemi ad un ginocchio. Nonostante il bollettino medico decisamente pesante, abbiamo giocato una buona partita, con intensità, volontà e grinta. Nel primo periodo Pessetti è stato immarcabile per i padroni di casa e con una buona difesa, che caiuta a costruire dei buoni attacchi, chiudiamo avanti di 6 punti. Nel secondo periodo rimaniamo sempre in vantaggio, toccando anche il + 10, poi due conclusioni pesanti di Asti riavvicinano i ragazzi di casa a -4 ,ma non cala la nostra intensità in difesa e manteniamo il vantaggio alla fine del secondo periodo. 

Terzo periodo sempre in equilibrio e riusciamo a chiudere ancora avanti di 2. 
Nel ultimo quarto la svolta avviene a circa 2 minuti dalla fine quando un tiro da 3 punti allo scadere dei 24 sec e tirato da distanza siderale rompe l'equilibrio sul 69-69. Sull'azione successiva Crovero è costretto ad uscire per un taglio sul mento e i padroni di casa approfittano della nostra disattenzione per infilare il vantaggio decisivo. 
"Peccato perché fino a quel periodo siamo rimasti attaccati e quasi sempre in vantaggio nella partita, sono soddisfatto della prestazione e dei segni di riscatto già mostrati contro Vercelli. Mi piace sottolineare la prestazione della squadra visto anche il periodo non proprio fortunato." Così commenta a fine partita il coach.
Prossimo impegno domenica 14 in casa contro Settimo squadra che si trova nei piani alti della classifica, ma se se la voglia di fare bene è questa, sicuramente ce la giocheremo fino alla fine. 

Usac: Amabilino 2, Tamburino 2, Pessetti 21, Leone 7, Crovero 13, Mancuso 22, Michela 4, Prisecaru 0, Brogliatto 0, Ronci ne, Ciraolo ne. Allenatore: Filippa.

Asti: Baldi 3, Fassio 23, Bagnadentro 11, Gili 12, Bordino 3,Biondi 15, Brignolo 3, Nicoletti 8, Argentero 0, Bertoglio 0, Caiano 0, Fassio D.0.Allenatore DiGioia.

 

VALENZA 73 - USAC 40.

 

Torniamo dalla trasferta di Valenza ancora con una sconfitta, contro una squadra ampiamente alla nostra portata, giocando una partita dalle due facce e subendo giustamente la sconfitta senza essere capaci di reagire alle difficoltà
Primi due periodi giocati alla pari contro i padroni di casa chiudendo sotto di 2 grazie a una tripla di Amabilino allo scadere del secondo quarto. Al rientro dagli spogliatoi i primi tre minuti sono completamente a nostro favore con una difesa aggressiva che ci permette un parziale di 8-2 e così andiamo avanti di 2 punti, ma a questo punto cambia qualcosa nella nostra testa e lasciamo completamente l'iniziativa ai padroni di casa, i quali da quel momento in poi ci infliggono un parziale di 52-21 che dice tutto.
Della nostra prestazione salvo solo la prova di Robert Prisecaru, alla seconda partita con l'under 15, che ha mostrato grande impegno e voglia, cosa che è completamente mancata al resto del gruppo dal terzo minuto del terzo quarto in avanti.
Voltiamo pagina e pensiamo alla prossima partita domenica 30 15.30 al PalaUsac contro Vercelli.

Parziali: 1q 9-9, 2q 21-19 (12-10), 3q 48-29 (27-10), 4q 25-11 (73-40).

Usac :Damiani 4, Amabilino 7, Tamburino 2, Prisecaru 2, Allari 8, Mancuso 6, Michela 4, Ronci 7, Leone 0, Pessetti 0. Allenatore: Filippa.

Valenza: DeGiovanni 11, Mila 13, Cuccato 1,Pareto 2, Curioni 16, Quirgnenti 14, Longhini 3, Barillo 10, Bussetti 3, Niero 0, Barrizza 0, Bononi 0. All.Poni.

 

 

CUNEO 50 - USAC 38.

Coach Filippa racconta:" Torniamo dalla trasferta di Cuneo con una sconfitta, ma comunque disputando tutto sommato una buona partita, pagando ancora una volta la nostre ingenuità: qualche canestro di troppo in contropiede sbagliato e una non buona percentuale ai liberi. 
Primo quarto in equilibrio fino agli ultimi i due minuti, quando perdiamo due palloni in maniera banale e i padroni di casa allungano a +6. Stessa musica nel secondo periodo con un mini allungo sul finale di quarto da parte di Cuneo e vantaggio per i locali di + 11 all'intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi polveri bagnate per le due squadre con Cuneo che però aggiunge altri 4 punti al vantaggio. Nell'ultimo quarto finalmente c'è stata una buona reazione da parte nostra: abbiamo vinto il parziale, ma soprattutto siamo arrivati fino vinto al - 6 a meno con quasi 3 minuti dalla fine, anche se i padroni di casa sono riusciti  comunque a controllare e riallungare sul finale. 
Come detto abbiamo comunque disputato una buona partita nonostante la pesante assenza di Simone Crovero e ribadisco che stiamo lavorando comunque molto e i ragazzi stanno mettendo grande impegno. Sicuramente dobbiamo abituarci al campionato, ma abbiamo il tempo per farlo. 
Prossimo impegno sabato 15 novembre ore 20 al Palausac contro Victoria una partita sulla carta alla nostra portata."

Parziali: 1q 17-11, 2q 31-20 (14-9), 3q 39-24 (8-4), 4q 50-38 (11-14).

Usac: Damiani 4, Ronci 9, Pessetti 3, Allari 3, Mancuso 18, Tamburino 1, Brogliatto 0, Leone 0, Amabilino 0, Michela 0. Allenatore: Filippa.

Cuneo: Giordano 19, Ramondetti 10, Dotta 6, Multari 1, Sobrero 2, Pellegrino 5, Ribero 7, Cherasco 0, Cometto 0, Erbi 0, Mondini 0.  Allenatore Menardi.

 

 

USAC 63 - OASI L.VICUNA 41.

Finalmente! Dopo 4 sconfitte arriva la prima vittoria in campionato, grazie alla vittoria casalinga contro l'Oasi Laura Vicuna. Coach Filippa racconta:" Abbiamo controllato la partita fin dall'inizio, consolidando il vantaggio nel corso del match e arrivando al massimo vantaggio, sul +26, a fine terzo quarto. Una prima frazione intensa in difesa e ordinata in attacco ci ha permesso già di quasi doppiare gli avversari, avversari poi tenuti a soli cinque punti realizzati nel secondo periodo. Siamo usciti dagli spogliatoi con la giusta mentalità difensiva e con la volontà di chiudere la partita: e infatti sono arrivate le palle recuperate che ci hanno consentito di giocare in campo aperto e di incrementare il vantaggio. Ciliegina sulla torta una tripla di Carlo Ronci sulla sirena che regala, come detto il massimo vantaggio. Nell'ultimo quarto merito agli avversari per aver comunque fatto un tentativo di recupero, ma nel finale abbiamo riallungato fino al +22 finale. 
Siamo molto soddisfatti per la nostra prima vittoria in questo campionato e questa è per noi una grande iniezione di fiducia per il proseguo del campionato e per lavorare ancora di più con grande intensità. 
Ora ci attendono due trasferte consecutive contro squadre che puntano alle posizioni alte della classifica: Carmagnola mercoledì 29 e Cuneo sabato 8 novembre. Andremo a giocare consapevoli di poter dire la nostra e senza nessun timore. Mi piace sottolineare come i ragazzi durante la settimana lavorino veramente con grande impegno ma consapevoli che la strada è lunga e cè molto da lavorare. 
Tornando alla partita da segnalare la prestazione di Carlo Ronci e di Pessetti".

Parziali: 1q 17-9, 2q 31-14 (14-5), 3q 50-24 (19-10), 4q 63-41 (13-17).

Usac: Crovero 21, Ronci 17, Allari 7, Mancuso 6, Amabilino 5, Pessetti 3, Damiani 2, Michela 2, Brogliatto 0, Leone 0, Tamburino 0,Ciraolo 0. Allenatore: Filippa.

Oasi: Denigris 6, Bevaqua 8, Croveri 13, Stodo 4, Lazzaretti 2, Pezzera 5, Maiolo 3, Motta 0, Biscotti 0. All.re Musto.

 Arbitri: Perinetti e Passiatore.

 

 

 

 

OLEGGIO 86 - USAC 37.

Il racconto del coach: "Trasferta sul campo di Oleggio nella 4°giornata contro una delle squadre meglio attrezzate del girone da dove torniamo cin una sconfitta di quasi 50 punti. Abbiamo disputato un buon primo quarto, riuscendo a contenere i padroni di casa e chiudendo sotto 16-11, nel secondo periodo invece abbiamo subito tutta la pressione e la fisicità dei nostri avversari che ci concedono solo 5 punti infilandone 23, senza che noi dessimo un solo segno di reazione. 
Rientriamo dagli spogliatoi più determinati e riusciamo a giocare meglio in attacco e in difesa ma sopprattutto non rimaniamo passivi nei confronti dei nostri avversari. Ultimo periodo che ribadisce il valore in questo momento delle due squadre, Oleggio più pronta e noi con tanto lavoro da fare ma comunque devo dire che a parte il secondo quarto dove siamo veramente stati troppo passivi e spettatori,  negli altri periodi abbiamo comunque fatto vedere delle buone cose. Il tempo per lavorare c'è e dobbiamo continuare a farlo.
Prossimo impegno domenica 26 al Palausac alle 15.30 contro Oasi Laura Vicuna, una partita sulla carta alla nostra portata."
Parziali: 1q 16-11, 2q 39-16 (23-5), 3q 51-27 (12-11), 4q 86-37 (35-10).
Usac: Damiani 4, Amabilino 2, Ronci 3, Crovero 3, Allari 3, Mancuso 20, Michela 2,Tamburino 0,Pessetti 0,Leone 0. Allenatore: Filippa.

USAC 47 - FOSSANO 68

Parziali: 1q 12-8, 2q 22-29 (10-21), 3q 33-42 (11-13), 4q 47-68 (14-26).

Usac: Damiani 5, Mancuso 11,Crovero 14, Allari 6, Ronci 11, Pessetti 0, Tamburino 0, Michela 0, Brogliatto 0, Amabilino 0,  Ciraolo 0. Allenatore: Filippa. Assistente: Ferraresi. 

Fossano: Ammari 2, Basso 12, Bersano 3, Cassine 2, Gromo 5, Morra 7, Rosano 19, Scaparone 18, Cassino 0, Mana,0.

Allenatore: Arcidiacono.

Passa anche Fossano al Palausac nella terza giornata del campionato, al termine di una partita con alti e bassi per i padroni di casa. Dopo un buon primo quarto chiuso avanti di 4, nel secondo periodo un calo di concentrazione e una eccessiva frenesia nel fare le cose permettono agli ospiti un parziale di 21-10, che, senza strafare, ma punendo puntualmente gli errori rivarolesi, concretizzano il vantaggio sul + 7 nel finale di periodo. Al rientro dagli spogliatoi subito 3 palloni gettati al vento dai padroni di casa permetto a Fossano di allungare sul + 13, poi si sveglia Mancuso e tutta la squadra comincia a girare sia in difesa che in attacco e questo produce il recupero, fino al 33 pari a due minuti dalla fine del periodo. Purtroppo poi l'ennesimo passaggio a vuoto e gli ospiti ne approfittano per piazzare un 9-0 che risulterà decisivo per il finale. Nell'ultima frazione Allari e compagni provano un timido tentativo di recupero, ma poi la lucidità finisce e gli ospiti allungano ancora al + 21 finale. 

Così commenta il coach a fine partita: "Questa volta non sono soddisfatto al cento x cento dalla prestazione dei ragazzi, se all'inizio abbiamo giocato meglio in attacco, non abbiamo approfittato degli errori dei nostri avversari per concretizzare le occasioni sbagliando troppi canestri facili e tiri liberi, siamo anche stati un po' sotto tono dal punto di vista mentale e della grinta, bene la reazione del terzo periodo, ma dobbiamo lavorare tanto il campionato è lungo e non possiamo che migliorare. Ora ci attende subito Domenica la trasferta di Oleggio con palla a due alle 17.30 e finiamo il ciclo di 4 partite in 10 giorni, contro una squadra decisamente pronta per il campionato, cercheremo di andare li con grosse motivazioni per fare bene."