USAC 94 - SETTIMO 92


Coach Maccanti commenta:
"Vinciamo la nostra seconda partita e dimostriamo che il nostro gioca e' in continuo miglioramento. Giochiamo con autorità, siamo convinti delle qualità acquisite in palestra giorno dopo giorno e ci divertiamo un sacco. La partenza è già velocissima, noi giochiamo forse il miglior primo quarto dell'anno: concentrati, precisi, scelte giuste in attacco con le rotazioni giuste e soprattutto tagli coi tempo giusti e passaggi precisi per finalizzare bene. ( 29 a 24) Secondo quarto teniamo il loro tentativo di rimonta e grazie al loro N 11 Guerra che segna dappertutto chiudiamo con due lunghezze di vantaggio all'intervallo con una tripla sulla sirena del già menzionato 11. Purtroppo nonostante gli spergiuri negli spogliatoi il terzo quarto parte male, con difesa poco attenta e attacchi confusi e per tutti i 10 minuti arranchiamo, provo a cambiare i giocatori, le marcature, ma riusciamo solo a frenare la loro fuga che continua anche nell'ultimo quarto fino a 5 minuti dalla fine ( + 9 ). Chiamo un disperato time out e chiedo a tutti loro un ultimo sforzo che arriva. In tre minuti recuperiamo lo svantaggio e a 2 dalla fine siamo avanti di 5 punti. Il finale e' per coronarie d'acciaio, dura un eternità ma riusciamo ad esultare per la seconda volta. Bravi ragazzi1"
Usac: Castello 8, Mancuso 1, Grimaldi 9, Arese 8, Crovero 10, Ariotto 30, Porcu 20, Silva 0, Tuberosa 8, Ronci 0, Borgialli ne.Coach: Maccanti.

 

LETTERA 22 64 - USAC 47.

L'Usac cede in casa dei primi in classifica, pur rimanendo a lungo a contatto con i forti padroni di casa. I punti arrivati con tiri nell'area colorata hanno fatto la differenza tra le due squadre. Ecco il commento di Coach Maccanti:

 

Bella partita, intensa, a tratti senza un attimo di pausa, giocate veloci, tanti errori sulle conclusioni proprio perché eseguite spesso in condizione difficili. Bisogna prima di tutto considerare che il nostro avversario era la capolista e secondo me siamo riusciti, giocando tutti, a non sfigurare affatto. Per lunghi tratti abbiamo giocato alla pari, per altri commettendo banali errori, abbiamo subito la loro velocità e la loro aggressività e tutto sommato mi ritengo abbastanza soddisfatto. Sono sicuro che abbiamo ancora ampi margini di miglioramento e lo dimostreremo sicuramente nelle prossime partite.
Grande Usac.

 

Sabato al Palusac arriva Settimo, squadra in ottimo stato di forma ( tre vinte nelle ultime quattro).

Usac: Borgialli 2, Arese 8, Grimaldi 12, Silva 4, Ronci 5, Porcu 6, Tuberosa 2, Ariotto 2, Crovero 6. Allenatore: Maccanti.



CAMERI 83
- USAC 84


Tutto lo spazio al coach che commenta la prima vittoria stagionale, arrivata all'ultimo secondo e quindi ancora più bella:"Gioia, e' la prima parola che mi è venuta in mente ieri allo scadere della partita vinta di un punto contro la squadra del vulcanico Cara. Era nell'aria, troppe volte eravamo arrivati li per fare il colpaccio e per un nulla non ci era riuscito. Ieri abbiamo giocato bene come ci capita ultimamente, abbiamo anche avuto i nostri soliti black out, ma siamo riusciti con umiltà, grinta e un po' più di fortuna a ribaltare all'ultimo secondo il risultato a nostro favore. La cronaca: Partiamo bene con il solito quintetto con canestri in ripetizione senza errori sia nostri che loro, poi sale in cattedra il loro gioiello ( Ambrosetti) che in 3 minuti ci fa un 8 a 0 ( tutta opera sua, difesa aggressiva, ruba palloni e segna dappertutto) e chiudiamo il primo quarto 24 a 17 per loro. Il secondo quarto e' per noi colmo di gioia e dolore. Partiamo male perché il gioco lo amministrano loro, siamo quasi incapaci di reagire, un po' anche imbambolati. Ma ecco la svolta. Ambrosetti commette il secondo fallo e per preservarlo il coach lo toglie. Noi iniziamo una lenta e costante rimonta con pressing a tutto campo fino a raggiungere a metà gara l'aggancio. (46 45 ) Il terzo quarto e' il più emozionante per me perché è la chiave della partita ed il frutto di tutto il lavoro che si fa in palestra. Il nostro quintetto in campo e' in buona parte quello che gioca meno, ma fanno una quantità di lavoro impressionante, non mollano un secondo e rispondono colpo su colpo. Chiudiamo addirittura in vantaggio di tre lunghezze.( 63 66). L'ultimo quarto invece è un gran test per le coronarie e per le corde vocali. Cerchiamo di non perdere l'intensità ma siamo pasticcioni in attacco. Giochiamo più con il cuore e non con la testa, abbiamo voglia di vincere ma per la foga prendiamo scelte affrettate e sbagliate. Poi l'ennesima svolta, Ambrosetti commette il suo quinto fallo ed esce. Io chiedo a tutti di fare l'ultimo sforzo cercando di recuperare i 5/6 punti che ci mancano per farcela e a 1 secondo dalla fine Filippo che raccoglie un rimbalzo da un libero sbagliato segna i due punti della sospirata vittoria. Che dire. TANTA GIOIA"

Usac: Porcu 16, Ariotto 18, Arese 12, Crovero 7, Ronci 4, Tuberosa 7, Grimaldi 16, Mancuso 2, Silva 2, Borgialli. Allenatore: Maccanti.


USAC 65 - OLEGGIO 78.

L'Usac deve rinviare ancora la prima vittoria stagionale, ma dimostra ancora, se mai ce ne fosse ancora bisogno, i progressi fatti dalla gara di andata di inizio novembre, finita allora con un -40.

Dopo un primo quarto che sembra già chiudere il match, Filippo Grimaldi e compagni si riprendono e si portano sul -2 (34-36). Oleggio monetizza il lavoro della difesa a tutto campo e con un 8-0 di parziale respinge l'Usac a -10. I nostri iniziano fortissimo e con un 11-0 iniziale mettono addirittura la punta del naso avanti (45-44).. Oleggio però non perde la testa e con un controbreak riporta lo scarto intorno alla doppia cifra. Nell'ultimo quarto gli attacchi hanno perso lo smalto dei primi trenta minuti e gli ospiti portano a casa la loro vittoria numero sei.

Sabato trasferta a Cameri.

Parziali: 1q 12-21, 2q 34-44 (22-23), 3q 56-68 (22-24), 4q 65-78 (9-10).

Tabellini

Usac: Crovero 15, Grimaldi 18, Ariotto 15, Tuberosa 2, Arese 4, Porcu 9, Ronci 0, Silva 2, Borgialli 0, Mancuso 0. All. Maccanti.

Oleggio: Sonzini 2, Barcarolo 0, Sacchi 2, Briganti 28, Boracchini 27, Rampinelli 2, Salsa 2, Briacca 15, Godio 0, Colombo 0. All. Boracchini.

 

USAC 70 - VICTORIA 76.

 

Commento a auguri da coach Maccanti:"Chiudiamo l'anno 2013 con una prestazione convincente e soprattutto piena di energia positiva nonostante siamo ancora in fondo alla classifica. Questo aspetto mentale dei ragazzi mi fa veramente molto felice e nonostante le assenze importanti anche durante l'incontro di ieri, siamo riusciti a restare in partita fino alla fine. Tutti i giocatori stanno migliorando giorno dopo giorno e soprattutto hanno sempre più fiducia nei loro mezzi, sono sicuro che il girone di ritorno sarà più positivo e già contro il victoria ne è stato l'esempio. 
La partita: primo quarto partiamo male non tanto per il gioco, ma soprattutto perché abbiamo un quintetto decisamente più leggero e più piccolo rispetto al loro e concediamo secondi o terzi tiri con troppa facilità, poi con le adeguate mosse riusciamo a chiudere con minimo scarto. Il secondo quarto e invece perfettamente alla pari, tutti i cambi effettuati da noi portano aria fresca, velocità, soluzioni nuove, soliti sbagli eccessivi o scelte non sembre perfette non ci danno il meritato vantaggio così all'intervallo andiamo negli spogliatoi con tre lunghezze di ritardo ( 32 35). Il terzo quarto visti gli urli del coach negli spogliatoi lo temevamo, ma siamo riusciti a contenere grazie a una difesa attenta e soprattutto a giocate pazienti con soluzioni che magari non ci hanno fruttato punti ma che hanno costretto gli avversari a commettere falli togliendo dal campo alcuni giocatori strategici. L'ultimo quarto e' stato emozionante per noi in campo e penso anche per il poco pubblico fedele alle nostre sconfitte. Giochiamo con energia, grinta e recuperiamo palloni sviluppando contropiedi che ci portano vicinissimi alla parità. Finisce 76 a 70 ma siamo tutti ovviamente felici dell'inaspettato risultato. Sicuramente victoria ha giocato peggio rispetto all'andata, ma noi molto meglio.
Colgo l'occasione per fare gli auguri di buone feste a tutti."
Claudio.

Usac: Porcu 15, Grimaldi 13, Ariotto 7, Tuberosa 10, Mancuso 6, Ronci 4, Crovero 9, Silva 6, Borgialli ne. Allenatore: Maccanti
 

CIRIE' 70 - USAC 53

 

Coach Maccanti racconta la partita di ieri contro Ciriè:
"Perdiamo contro Cirie 70 a 53, ma volevo fare alcune considerazioni molto importanti: intanto bisogna fare i complimenti a questa squadra che aveva in campo 9 giocatori su 12 del 2000; bisogna comunque considerare che i 3 restanti del 99 hanno realizzato 35 punti su 70 ed infine che gli arbitri, con i quali ho discusso nel l'intervallo non applicano le regole.
Ma entriamo nella partita. Noi iniziamo benissimo, facciamo esattamente quello che sappiamo e dobbiamo fare. Attacchiamo il canestro, abbiamo pazienza nelle conclusioni, ci muoviamo in maniera fluida ed intelligente senza palla e facciamo pure canestro. Loro giocano pulito, niente mani addosso, il loro lungo gioca come si deve giocare, secondo me a 13 anni, risultato 15 7 per noi. Presto però il sogno svanisce. Qui cambia la partita per noi e per loro. Noi non possiamo ancora toccare gli avversari, loro raddoppiano, spingono, fanno cose normali e non pericolose o cattive intendiamoci, ma da sanzionare con fallo. Poi siccome non piace a nessuno perdere, attrezzano di tenda con relativi picchetti il loro lungo a ricevere palloni alti all'interno dell'area (ricordo che ci sono regole precise sui tempi e modi per stazionare non applicate) e ci fanno un bel parziale fino a raggiungerci a metà del secondo quarto (19 pari) e superarci fino all'intervallo 28 a 24 per loro. Io ho provato a parlare con i grigi durante parte dell'intervallo senza irritarli perché bisogna anche stare attenti a come ci si pone, ma inutile. La partita qui è finita. Primo per causa nostra che abbiamo iniziato a gareggiare a chi tirava piu velocemente, a chi faceva più infrazioni, a chi sbagliava tiri facili, a chi difendeva di meno, ecc ecc. Alla fine del terzo quarto il risultato era 51 a 38 e quello finale 70 a 53. Il bello di questa squadra e di questi giocatori rimasti e che sono quasi tutti sempre sorridenti nonostante le sconfitte e sono le cose che più mi rimangono impresse alla fine della giornata."
Domenica prossima arriva al Palausac il fortissimo Vercelli.

Usac: Arese 11, Grimaldi 8, Ariotto 12, Crovero 6, Porcu 6, Tuberosa 4, Silva 6, Ronci 0, Borgialli 0. Allenatore: Maccanti

USAC 62 - S.MAURO 89.

La partita di ieri e un punto su questa prima parte di stagione raccontate da coach Maccanti:
"Perdiamo in maniera netta questo incontro, 89 a 62, ma io continuo ad essere positivo e vedere il bicchiere mezzo pieno. Gli avversari erano di buon livello e lo sapevamo, ma a mio giudizio il la differenza tra noi e loro non è così netta come potrebbe far pensare il punteggio. Quasi sempre siamo noi a giocare un basket più dinamico rispetto agli avversari, ma spesso paghiamo  le nostre indecisioni in attacco, dimenticando cose che dovrebbero essere ormai nel nostro DNA, ma che emozione e agonismo ci fanno scordare. Siamo inoltre troppo distratti in difesa dove dimentichiamo, ed è successo in alcune occasioni anche ieri, il nostro avversario solo perché stiamo marcando in due lo stesso uomo. Quando si effettua un cambio con un compagno bisogna dare tutte le informazioni al compagno che va in campo, per metterlo in condizione di fare bene, altrimenti commettiamo errori che si potrebbero evitare.
Entrando più nel dettaglio della partita, noi come già successo a Settimo, iniziamo con il freno a mano tirato. Siamo molli, svogliati, non difendiamo, arriviamo sempre dopo nei contrasti e ci facciamo rubare dalle mani i palloni giocabili e dopo un errore rientramo lenti in difesa. Risultato: 34 a 20 solo nel primo quarto. Siamo già in salita, e poco ci servirà giocare alla pari il secondo ( 16 a 16 ), e quasi tutto il terzo. So che non deve essere facile perdere tutte le partite, ma anch'io le perdo con loro e non sono certamente contento, ma come ho spiegato a tutti sin dal primo giorno, vorrei vedere alla fine dell'anno dei giocatori migliori che si sanno prendere le proprie responsabilità, che lottano per fare del proprio meglio per se e soprattutto per i compagni, e se poi arriva la vittoria tanto meglio, ma se non dovesse arrivare, non importa. La prossima settimana andremo a trovare il Cirie dove ci aspetterà il gigante di 2 metri, mi piacerebbe vedere lui in difficoltà non noi!!!!!!"

Usac: Arese 4, Grimaldi 6, Silva 4, Castello 16, Ronci 5, Porcu 18, Borgialli 2, Crovero 4, Ariotto 3, Tuberosa 0. Allenatore: Maccanti