CAMERI 83
- USAC 84


Tutto lo spazio al coach che commenta la prima vittoria stagionale, arrivata all'ultimo secondo e quindi ancora più bella:"Gioia, e' la prima parola che mi è venuta in mente ieri allo scadere della partita vinta di un punto contro la squadra del vulcanico Cara. Era nell'aria, troppe volte eravamo arrivati li per fare il colpaccio e per un nulla non ci era riuscito. Ieri abbiamo giocato bene come ci capita ultimamente, abbiamo anche avuto i nostri soliti black out, ma siamo riusciti con umiltà, grinta e un po' più di fortuna a ribaltare all'ultimo secondo il risultato a nostro favore. La cronaca: Partiamo bene con il solito quintetto con canestri in ripetizione senza errori sia nostri che loro, poi sale in cattedra il loro gioiello ( Ambrosetti) che in 3 minuti ci fa un 8 a 0 ( tutta opera sua, difesa aggressiva, ruba palloni e segna dappertutto) e chiudiamo il primo quarto 24 a 17 per loro. Il secondo quarto e' per noi colmo di gioia e dolore. Partiamo male perché il gioco lo amministrano loro, siamo quasi incapaci di reagire, un po' anche imbambolati. Ma ecco la svolta. Ambrosetti commette il secondo fallo e per preservarlo il coach lo toglie. Noi iniziamo una lenta e costante rimonta con pressing a tutto campo fino a raggiungere a metà gara l'aggancio. (46 45 ) Il terzo quarto e' il più emozionante per me perché è la chiave della partita ed il frutto di tutto il lavoro che si fa in palestra. Il nostro quintetto in campo e' in buona parte quello che gioca meno, ma fanno una quantità di lavoro impressionante, non mollano un secondo e rispondono colpo su colpo. Chiudiamo addirittura in vantaggio di tre lunghezze.( 63 66). L'ultimo quarto invece è un gran test per le coronarie e per le corde vocali. Cerchiamo di non perdere l'intensità ma siamo pasticcioni in attacco. Giochiamo più con il cuore e non con la testa, abbiamo voglia di vincere ma per la foga prendiamo scelte affrettate e sbagliate. Poi l'ennesima svolta, Ambrosetti commette il suo quinto fallo ed esce. Io chiedo a tutti di fare l'ultimo sforzo cercando di recuperare i 5/6 punti che ci mancano per farcela e a 1 secondo dalla fine Filippo che raccoglie un rimbalzo da un libero sbagliato segna i due punti della sospirata vittoria. Che dire. TANTA GIOIA"

Usac: Porcu 16, Ariotto 18, Arese 12, Crovero 7, Ronci 4, Tuberosa 7, Grimaldi 16, Mancuso 2, Silva 2, Borgialli. Allenatore: Maccanti.